Partinico. Dopo incendio pulmini disabili, scuole e bande musicali si mobilitano per raccolta fondi. Il 17 marzo concerti di solidarietà in tutta la Sicilia.

232

Dopo l’attentato incendiario che lo scorso 27 dicembre ha completamente distrutto 2 bus per il trasporto disabili  di proprietà del Comune di Partinico, scuole, bande musicali, orchestre giovanili  ed istituzioni si preparano a lanciare una grande manifestazione di solidarietà in tutta la Sicilia, per  raccogliere fondi da destinare all’acquisto di in nuovo pulmino. “Solo l’arte può. Un pulmino per non dimenticare”, è questo il titolo dell’iniziativa prevista per prossimo 17 marzo. A mezzogiorno in punto, in decine di comuni siciliani verrà intonato l’Inno Nazionale. L’esibizione, coinvolgerà scuole e bande musicali nei comuni di ogni provincia.

 

“Solo l’arte può sconfiggere la violenza. Il prossimo 17 marzo l’Inno Nazionale risuonerà in contemporanea  in ogni angolo della Sicilia, per dare un segnale forte. La gioia e il cuore dei nostri giovani rappresentano lo strumento migliore per combattere ogni forma di intimidazione – afferma il sindaco di Partinico Maurizio De Luca. L’iniziativa è nata da uno scambio di idee con il dirigente scolastico del liceo “Vito Fazio Allmayer” di Alcamo Vito Emilio Piccichè, e dal coinvolgimento dell’ANBIMA (l’associazione Nazionale delle bande musicali). Stiamo ricevendo tantissime adesioni. La comunità di Partinico non è stata lasciata sola”.

 

“Il programma della manifestazione prevede una grande mobilitazione a Partinico che coinvolgerà decine di scuole e bande musicali del comprensorio – afferma l’assessore comunale allo Spettacolo Toti Longo. A partire dalle 11:00,  si esibiranno le bande delle città di Alcamo, Camporeale, Calatafimi Segesta, Buseto Palizzolo, unitamente alle due bande di Partinico e al Fazio Allmayer Wind Ensamble. A mezzogiorno è prevista la concentrazione in Piazza Duomo dove verrà eseguito l’Inno Nazionale in contemporanea con altri comuni siciliani, come Aliminusa, Sommatino, Castrotreale, Santa Lucia del Mela, Militello Val di Catania, Comiso, e tante altri che si stanno aggiungendo”.

 

“Quello dello scorso 27 dicembre è stato un  atto criminale contro il diritto allo studio dei ragazzi diversamente abili – afferma l’assessore all’Istruzione del Comune di Partinico Mauro Lo Baido. Le istituzioni scolastiche stanno solidarizzando con noi da ogni angolo della Sicilia. Si tratta di un immenso gesto di affetto che la nostra comunità non dimenticherà”.

Per comunicazioni – 3470512926

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu stia bene, ma puoi disattivarlo se lo desideri. Accetto Scopri di più

Privacy & Cookies Policy