Carnevale, Giù le Maschere…

362

Ci avviciniamo a Carnevale, e come nel migliore degli scenari, oltre ai carri e ai costumi, si utilizzano le maschere. Maschere che questa volta vengono giù.

Torna a parlare l’ex assessore comunale ai lavori pubblici (lo stesso che voleva vendere palazzo Ram per fare un resort) del quale si erano perse le tracce a seguito dell’azzeramento della giunta comunale operato dal primo cittadino Maurizio De Luca.

Patrizio Lodato (lo stesso che chiedeva a gran voce attraverso comunicati stampa visti e rivisti l’azzeramento della giunta – e la sua sola riconferma) esponente da decenni del gruppo politico facente capo a Antonello Antinoro, Saverio Romano e Totò Cuffaro, comunica da “commissario” provinciale il passaggio del proprio gruppo all’opposizione a Partinico.

Il Partito che ha sostenuto la candidatura di De Luca ha visto eleggere nelle proprie file ben 4 consiglieri (Giuliano, Lo Baido, La Tona e Di Liberto), ma dopo poche settimane ha perso in un solo colpo sia Giuliano che La Tona transitati nel gruppo misto e successivamente nei gruppi di FDI (Giuliano) e è ora di cambiare, che a sua volta aveva perso il consigliere Rappa.

Durante l’incontro voluto dal referente cittadino di Popolari e Autonomisti Ignazio Buscio, l’On. Romano rivendicava per il proprio gruppo due ruoli assessoriali, avendo da poco concluso un accordo con il gruppo Motisi-Sicula-Landa-Governanti (potrebbero passare al gruppo popolari Latona&Desimone?) in funzione della propria candidatura alle Europee.

Adesso il gruppo politico a Partinico (formato da Lo Baido e Di Liberto) si trova in grande imbarazzo, avendo tra le proprie file ufficiali solo due consiglieri di cui uno vicesindaco.

E adesso cosa succederà dopo le dichiarazioni di Lodato che danno per certo il passaggio all’opposizione del suo gruppo (quale?)…

Nei prossimi giorni proveremo a sentire tutti gli attori in campo, ma di certo dopo aver ascoltato alcune dichiarazioni non possiamo che rifarci ad una famosa frase…a sciarra è pa cutra… insomma se mi dai qualche cosa in cambio (Compensazione o sottogoverno i termini usati dall’onorevole Romano), ti sostengo e sostengo il tuo operato, nel caso contrario…Il nemico del mio nemico è mio amico e quindi ti faccio la guerra…mediatica. E quella di sicuro è già iniziata.

Ci auguriamo come sempre che prevalga il buon senso e che invece di sterili, futili e inconcludenti comunicati e dichiarazioni, arrivino proposte serie e concrete per la nostra cittadina.

Intanto in attesa delle liste e delle candidature alle Europee sono iniziate le grandi manovre…

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu stia bene, ma puoi disattivarlo se lo desideri. Accetto Scopri di più

Privacy & Cookies Policy