Partinico, processo Saguto. Attacco a Pino Maniaci: “Si prendeva i soldi della mafia”

415

Ascoltata ieri in una delle udienze del processo sul presunto scandalo del tribunale delle misure di prevenzione l’oramai ex presidente dello stesso tribunale, Silvana Saguto (nella foto a sinistra), ed è stato un attacco diretto al giornalista Pino Maniaci (a destra). Sul suo conto l’ex magistrato, radiata proprio dopo quanto emerso sulla gestione delle misure di prevenzione, ha scandito parole pesantissime tanto che ierii la stessa emittente partinicese, nel corso del tg, ha preannunciato di avere dato mandato ai propri legali di querelare la Saguto.

Anzitutto ha letteralmente dato dell’ignorante a Maniaci, definendolo come colui che “non sa nemmeno parlare in italiano”. Ha poi sostenuto di avere probabilmente sbagliato nel non averlo querelato ai tempi in cui attraverso il suo tg il factotum di Telejato accusava la Saguto e il tribunale stesso perchè sarebbe stato causa di una eco mediatica che poi ha avuto conseguenze sfociate nell’odierno processo.

Tesi, onestamente, un pò ardita dal momento che lo stesso ex Procuratore Capo di Francesco Enrico Lo Voi e la pm Cristina Lucchini evidenziarono che Telejato non aveva avuto alcun ruolo in questa indagine. Semmai le inchieste giornalistiche de Le Iene e di altri tg nazionali portarono a far emergere con forza il caso Saguto.

Molto più pesante poi un altro passaggio dell’ex presidente delle misure di prevenzione: “Televisione che faceva l’antimafia – ha testualmente sostenuto come riportato da Live Sicilia e da telejato stessa – e si prendeva i soldi della mafia. Prendeva soldi dal proprietario di una cava. Certo è curioso. Impastato (un altro imprenditore a cui erano stati sequestrati i beni, ndr) aveva dato la macchina alla figlia di Maniaci. Abbiamo chiesto che il Cms ci tutelasse ma il Csm chiuse la pratica perché non ne valeva la pena, era una piccola emittente squalificata”.

Fonte: Partinicolive

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu stia bene, ma puoi disattivarlo se lo desideri. Accetto Scopri di più

Privacy & Cookies Policy