PARTINICO- TRA PISTOLOTTI E FRECCIATINE

257

Parte tutto quando un consigliere del comune di Partinico, senza troppa riservatezza (avendo ella stessa consegnato i suoi pensieri a un post Facebook) aveva pubblicato queste parole:

Però due paroline per voi santoni della politica partinicese voglio spenderle:
“Collaborazione” è una parola gettonatissima di cui si sente parlare, ormai, in ogni contesto. Ma quanti comprendono fino in fondo in cosa consiste davvero la collaborazione e quali sono i suoi reali benefici?
Collaborando, le persone mettono in comune competenze, conoscenze, talento, informazioni e risorse per raggiungere un obiettivo comune. Il risultato di una collaborazione ben riuscita è qualcosa che prima non esisteva: la soluzione di un problema. Ma mi rendo conto, purtroppo, che i tizi che spesso utilizzano questa parola sono poi gli stessi che si limitano a strumentalizzare e fare opposizione anziché collaborare e prospettare soluzioni fattive.
Certamente è più conveniente, in termini di politica del consenso, ma non sicuramente utile e vantaggiosa per questa comunità da anni martoriata e vessata. Avete un’idea responsabile di progetto comune, in termini di volontà al confronto e al dibattito costruttivo??
E allora credeteci davvero e dimostratelo, oppure tornatevene a fare i buffoni ma per piasè… che Partinico non ha bisogno di chiacchiere!-

Il consigliere, che nemmeno troppo vuole tenersi dietro l’anonimato è Simona Ganguzza!

Il post è stato preso come casus belli da un altro volto noto alla politica Partinicese, l’ex candidato sindaco Nicolosi, che ha approfittato delle parole del consigliere Ganguzza per disquisire, durante una diretta Facebook sul consigliere che fa i “pistolotti sulla collaborazione”, ma non finisce qui..l’ex candidato sindaco Nicolosi continua la sua arringa dicendo:

Ma un poco di dignità, riuscite a trovarla? Anche in qualsiasi mercatino rionale

Al duro attacco velato, ma neanche troppo, non si è fatta attendere la risposta del consigliere Ganguzza, che ancora una volta consegna a Facebook i suoi pensieri in un lunghissimo post, del quale, per brevità, citerò solo qualche estratto:

-In risposta a quanto appreso ieri sera scrivo che: “L’elettorato era a conoscenza del fatto che al Sindaco sarebbero spettati pieni poteri anche in ordine alla scelta di nominare, in qualunque momento, la Giunta comunale con la quale collaborare. Votandolo alle elezioni, ha di fatto manifestato la volontà di riporre fiducia in quelle che sarebbero state, di lì a poco, le scelte politiche che dall’insediamento in poi si sarebbe apprestato a compiere. Esattamente dunque dove sta il furto alla volontà degli elettori?? Mi pare, al contrario, che si tratti di un consenso informato “ex lege”.
A differenza di qualcuno, noi non ci sottraiamo alle nostre colpe e responsabilità per la gestione, ma altrettanto consapevolmente abbiamo scelto di rinsaldare le fila per permettere a Partinico di risalire la china. E ce la metteremo tutta!
Voi invece sapete cosa vi limitate ad essere? L’emblema del celebre aforisma che recita pressappoco così : “il potere logora chi non ce l’ha”(lato sensu). Cercate colpe e colpevoli.
Non sapete che c’è una dignità immensa, nella gente, quando si porta addosso le proprie paure, senza barare, come medaglie della propria mediocrità. Ciò che serve è un bagno di umiltà. Abbiate l’accortezza di apprendere l’arte perduta della gentilezza e della pazienza. Esercitare ogni giorno la gentilezza, in un mondo che l’ha dimenticata, richiede un grande coraggio.
Non esistono termini volgari, ogni parola ha la sua logica dignità. Al contrario però esistono i perbenisti e la stupidità. Partinicesi guardatevi bene dalla falsificazione mediatica di certi imbonitori […] Voglio però rispondere alla vostra domanda “Ma un po’ di dignità riuscite a trovarla?”, cui segue vostra risposta spicciola, “in qualunque mercatino rionale”, cui segue vostra rettifica “non si acquista al mercatino” (mettetevi d’accordo); in ogni caso è vera la seconda affermazione, non la si trova al mercatino. La dignità è un valore intrinseco dell’essere umano, è innato.. o ce l’hai oppure no! I miei genitori fortunatamente me l’hanno trasmesso.
Voi piuttosto come siete messi?-

Insomma, tra pistolotti e frecciatine, nemmeno il miglior Tex Willer reggerebbe il confronto.

Io l’ho detto e lo ripeto, la politica partinicese…è più VIVA CHE MAI!

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu stia bene, ma puoi disattivarlo se lo desideri. Accetto Scopri di più

Privacy & Cookies Policy