Approvato il PUT

Partinico dopo 20 anni si dota del piano urbano del traffico

306

Disco verde al Put, il piano urbano del traffico di Partinico. A distanza di oltre un ventennio dall’affidamento della progettazione il Comune di Partinico riesce finalmente a dotarsi di questo strumento che andrà a regolare la viabilità del territorio. L’ok ieri del consiglio comunale però è arrivato al culmine di una serie di atti di indirizzo che il consiglio comunale ha votato.

Tra questi le novità più importanti sono rappresentate dal mantenimento del doppio senso di circolazione nelle vie Principe Umberto (nella foto) sino all’altezza della via Ferruccio, Mattarella, Taranto, Castronovo, Kennedy, via Vecchia di Borgetto sino all’intersezione con la via De Amicis, Forlì, Dalla Chiesa, Mantegna, Bisaccia, Madonna del Ponte sino all’altezza della via Zito, Maggiore Guida, Vecchia di Valguarnera, Fratelli Bandiera e Santi Savarino. Allo stesso modo mantengono il senso unico le vie dell’Usignolo, Pitrè, Zito, Scalisi e Magistrato Giannola; al contrario verrà invertito il senso unico della via Bellini in direzione di piazza Umberto I.

Inoltre è stata impegnata l’amministrazione comunale a trovare fonti di finanziamento per realizzare parcheggi di interscambio nelle aree antistanti il mercato ortofrutticolo e della stazione ferroviaria, ad avviare le procedure per attivare un sistema di trasporto pubblico locale e a collegare la stazione ferroviaria della città sino allo snodo con la metropolitana di Palermo. Nonostante le perplessità invece resta come da progetto del Put la totale inversione dell’arteria principale, il corso dei Mille, che quindi cambierà senso di marcia da largo Modica e sino al monumento ai caduti.

“C’è soddisfazione – afferma Renzo Di Trapani, primo firmatario di tutti gli atti di indirizzo – anche perchè credo che questo sia il miglior piano possibile nelle condizioni attuali. E’ stato messo mano a tutte quelle criticità che potevano arrecare potenzialmente un disagio alla città”. “Con il Put – aggiunge il consigliere Totò Rappa – il nostro Comune potrà finalmente accedere ai finanziamenti finalizzati in particolare al miglioramento della sicurezza stradale”.

In linea anche il Capogruppo di #diventeràbellissima Gianfranco Lo Iacono che esprime soddisfazione per l’adozione del piano dopo oltre 20 anni, piano che potrà essere in ogni caso modificato in alcune sue parti, ma che diventa essenziale per la presentazione di alcuni progetti che potrebbero essere finanziati.

Polemiche invece da parte di alcuni consiglieri di opposizione:

“Ho votato contrariamente al piano – evidenzia il consigliere Emiliano Puleo – perchè presenta notevoli punti di criticità: strade importanti e larghe a senso unico, ztl e pedonalizzazioni previste senza un serio criterio di valutazione, la totale inversione del senso di marcia di corso dei mille senza prevedere una lineare alternativa del percorso inverso”.

Altri invece spesso non hanno ne presenziato alle riunioni della commissione ne posto quesiti utili alla sua rimodulazione.

Fonte: Parziale Partinicolive

Questo sito Web utilizza i cookie per migliorare la tua esperienza. Daremo per scontato che tu stia bene, ma puoi disattivarlo se lo desideri. Accetto Scopri di più

Privacy & Cookies Policy